Stracciafabrizio’s Weblog

Just another WordPress.com weblog

with one comment

She comes in colors ev’rywhere
She combs her hair 
She’s like a rainbow 
Coming, colors in the air 
Oh, everywhere 
She comes in colors 
She comes in colors ev’rywhere; 
She combs her hair 
She’s like a rainbow 

Rolling Stones – She’s a rainbow (Ella es un Arcoíris) (di Mh7bleu)

Written by stracciafabrizio

April 28, 2012 at 9:46 am

Posted in Uncategorized

Tagged with

E brindo a te amico mio…

with one comment

E beviamo or su questo tavolo, la dove la notte ci fa compagnia, lontano dalle strade e dal rumore della vita quotidiana. Su questa vetta alta la dove tutti ci guardano e dove  tutti desiderano di essere.

Brindo a te amico mio… che con il passare del tempo hai dato alla tua vita un senso ed una via…

Brindo a te amico mio… che con la tua testardaggine hai superato ogni cosa…

Brindo a te amico mio… che con la tua fermezza sei arrivato a toccare la vita con mano fino in fondo…

Brindo a te amico mio… che quando ridi trasmetti forza e passione…

Brindo a te amico mio… che nel tuo giardino abbondano rose e fior e quel che sai fare è cercarne ancor…

Brindo a te amico mio… che in qualsiasi parte del mondo saremo, sarà sempre un giorno a dividerci…

Beviamo dai nostri bicchieri e mandiamo giù questa vita che ci riserva ancor sorprese e speranze…

E ridiamo delle nostre sofferenze e delle nostre paure perchè ancora una volta siamo sul tetto del mondo…

 

Allor non rimane che dirti

Grazie amico mio

Written by stracciafabrizio

January 6, 2012 at 11:36 pm

Posted in Personale

ultimo passo: comunicazione con il database Spring Hibernate mySQL

with one comment

Articolo precedente mashup Gwt Spring Hibernate

Nel sezione precedente si sono eseguiti tutti i passi necessari per la preparazione dell’IDE di sviluppo Eclipse. L’ultima parte riguarda invece la scelta del DataBase relazionale da utilizzare e le configurazioni necessarie per l’utilizzo. Uno dei vantaggi nell’uso degli strumenti presentati sin d’ora, è quello di poter variare la base dati a cui si fa riferimento con delle semplici modifiche.
Nel nostro caso utilizzeremo mySQL come DB. Grazie all’utilizzo di Hibernate come livello intermedio tra l’applicazione creata e il DB, non saranno presenti problemi di compatibilità poichè Hibernate stesso si occuperà di tradurre il linguaggio sql scritto nel corrispondente dialetto della base di dati sottostante.

Comunicazione con un database sul web

Nelle più classiche applicazioni client-server, scritte in modo accurato, la connessione con il database non dovrebbe quasi mai generare problemi. Nel caso di applicazioni che viaggiano attraverso il web, gestire la chiusura di una Read the rest of this entry »

Written by stracciafabrizio

March 25, 2011 at 10:59 pm

Posted in GWT, Java, Web

Tagged with , , ,

A collection of Joomla Phoca Hack

with 3 comments

In this article I will present you a collection of all Phoca hack (popular joomla  extensions like phoca Map, phoca Galley ecc…).

phoca gallery Hack

phoca guestbook hack

phoca maps hack

phoca documentation Hack

Written by stracciafabrizio

March 18, 2011 at 10:00 am

Phocha Guestbook: How to remove powered by

with 39 comments

For removing powered by Phoca guestbook,  we must delete return function called getPhocaId($id)  /components/com_phocaguestbook/helpers/phocaguestbook.php

Change return value :

return $output

with

return null

thanks to Elvi

Written by stracciafabrizio

March 14, 2011 at 10:32 pm

Strumenti per la realizzazione di Rich Internet Application: Mashup Maven, Spring, Hibernate, Google web Toolkit

with 3 comments

Gli strumenti individuati per la realizzazione di questo tipo di applicazioni :

  1. MAVEN: strumento per la gestione, manutenzione e divulgazione di progetti sviluppati in linguaggio Java.
  2. SPRING: framework utilizzato per lo sviluppo di applicazioni web-based, ridefinendole tramite l’utilizzo dell’inversion of Control e Dependency Injection
  3. HIBERNATE & JPA : ORM utilizzato per la gestione delle entità, delle transazioni di quest’ultime e relativo aggiornamento sul Database.
  4. GWT: framework utilizzato per la creazione di pagine web basate su JavaScript, tramite la scrittura di codice Java.

L’obiettivo di questo articolo sarà quello di riuscire a far interagire tra loro gli strumenti sopra indicati, in maniera tale da poterli utilizzare per lo sviluppo di applicazioni di tipo RIA. Si partirà dalla costruzione dell’ambiente di sviluppo,  fino ad arrivare alla creazione di una semplice applicazione d’esempio. Le metodologie di integrazione elencate nelle sezioni successive, non sono da riternersi le uniche possibili.

Read the rest of this entry »

Written by stracciafabrizio

March 1, 2011 at 5:39 pm

Social RIA: Social Network e Rich Internet Application

with one comment

Nell’attuale epoca, sviluppo e innovazione la fanno da padrone per la capacità autopoietica di un’ azienda. L’introduzione di nuove tecnologie, di tecniche definite per il corretto sviluppo di codice, hanno velocizzato i processi per la creazione di applicazioni sempre più all’avanguardia. L’avvento del web 2.0 ha rivoluzionato il dominio applicativo del software spostandolo sempre più verso la realizzazioni di applicazioni web-based. Negli ultimi anni l’esplosione dei social network ha ridefinito ancora una volta la modalità di creazione e sviluppo del software, ponendo al centro l’utente e le sue necessità. Gli utenti sono sempre più esigenti e la fidelizzazione è sempre più difficile da ottenere, un loro maggiore coinvolgimento è essenziale per il successo di un’organizzazione.

Con il termine RIA (Rich Internet Application) vengono indicate applicazioni capaci di fornire all’utente un’esperinza di navigazione accattivante, dinamica e in una sola parola: coinvolgenti.

“Le Rich Internet Application (RIA) sono applicazioni web che possiedono le caratteristiche e le funzionalità delle applicazioni desktop, senza però necessitare dell’installazione sul disco fisso.

Le RIA si caratterizzano per la dimensione interattiva, la multimedialità e per la velocità d’esecuzione. Infatti la parte dell’applicazione che elabora i dati è trasferita a livello client e fornisce una pronta risposta all’interfaccia utente, mentre la gran parte dei dati e dell’applicazione rimane sul server remoto, con notevole alleggerimento per il computer utente. Le RIA si fondano perciò su un’architettura di tipo distribuito.

Anche l’interazione con una RIA avviene in remoto, tramite un comune web browser.

In un certo senso le RIA rappresentano una generazione di applicazioni che permette un’interazione totalmente rinnovata, fondata sugli aspetti migliori delle caratteristiche funzionali e progettuali che finora erano prerogativa alternata del web o delle applicazioni desktop.

Inoltre le RIA, per il livello spinto di interattività che esse offrono, rappresentano uno dei canali migliori attraverso il quale si va imponendo il paradigma del Cloud Computing, che costituisce una nuova modalità di fruizione del software tramite architetture distribuite.” da wikipedia

Read the rest of this entry »

Written by stracciafabrizio

February 23, 2011 at 10:36 pm